Tre Cime di Lavaredo

Itinerario

Ed ecco il primo post, il trekking (forse) più famoso del mondo: le Tre Cime di Lavaredo.
Elena ed io arriviamo tramite la strada a pedaggio, come i più comuni turisti, presso il rifugio “Auronzo”. Già da qui la vista delle Cime è fantastica anche se guardando verso sud i Cadini di Misurina forse rubano un po’ d’attenzione alle punte di dolomia più famose.

Cadini di Misurina

Dal rifugio prendiamo subito verso est il sentiero 101 e in pochissimo tempo ci ritroviamo a passare vicino alla chiesetta degli alpini,la roccia con le impronte di dinosauro e subito dopo il rifugio Lavaredo.
È pieno di gente, fortuna che il sentiero è di fatto una strada bianca e si riesce a passare facilmente la gente che sembra andare tutta a rallentatore.
Facciamo il timbro del rifugio e proseguiamo subito verso forcella Lavaredo. Arrivati lo spettacolo comincia. La nord delle Tre Cime è fenomenale. In lontananza si vede il rifugio Locatelli, prossima meta. Cominciamo la discesa verso quest’ultimo. Poco più di mezz’ora e siamo arrivati per mettere anche il secondo timbro. Gente sempre in quantità “industriale”. Impossibile anche prendere da bere ma tanto lo zaino è pieno…
Breve visita alla chiesetta e si riparte.

Le Tre Cime dal lato nord

Le indicazioni sui cartelli non sono per nulla precisi. Il sentiero 105 è indicato verso nord/ovest. Pazienza. Continuiamo a sud/ovest, bella discesa e poi quasi un’oretta di salita. Lo spettacolo del lato nord fa dimenticare la fatica. Ci fermiamo una ventina di minuti per bere e mangiare qualche cosa è riprendiamo il giro. Dopo quattro ore siamo sulla forcella di Col de Medo. L’aria è forte e ci rinfresca dalla giornata caldissima.
Manca poco.
In 15 minuti di lieve discesa dalla forcella e siamo nuovamente al rifugio Auronzo. Arrivati!
Un trekking stupendo, senza alcuna difficoltà tecnica… Ma visto il passo che abbiamo tenuto, se non si è un minimo allenati, si rischia di farlo anche in sei o sette ore o, come successo a una signora, di rischiare di non star bene per il caldo abbinato alla fatica e forse alla mancata idratazione.

I timbri dei rifugi

Alla fin fine,  paesaggi stupendi, trekking piacevolissimo e sicuramente da ripetere.

Annunci

3 risposte a “Tre Cime di Lavaredo

  1. Pingback: Lista trekking | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...