Escursione da Montereale a Casera Rupeit

Oggi la meta da raggiungere è casera Rupeit. Mi incontro con Tony, ormai fidato compagno di ventura e sventura, a Vigonovo e in macchina raggiungiamo l’abitato di Grizzo, nel comune di Montereale Valcellina.

Scarponi, zaino, bastoncini e siamo pronti. Subito imbcchiamo la strada che porta al Motel Spia, dove al suo inizio si trova sulla sinistra una strada bianca che ci porta subito fuori dall’abitato e in mezzo alla natura della Busa d’Alzetta. Dopo poche centinaia di metri il sentiero comincia a salire. Passiamo tra l Monte Spia e il Monte Gloriassis. I segnavia che ci indicano la direzione sono quelli giallo/blu. Incrociamo per un attimo la stada, la attraversiamo e continuiamo a salire. Rispunta la vista sulla pianura.

Tony in salita verso Casera Rupeit

Tony in salita verso Casera Rupeit

Passiamo il Cuol Salaris e proseguiamo. Arrivati a circa 1000 metri slm è ora di indossarre le ciaspe. Non seguiamo la strada per poi prendere il sentiero CAI 988, ma tagliamo frontalmente sempre seguendo i segnavia sopracitati.

Eccoci sul Colle Salaris

Eccoci sul Colle Salaris

A un certo punto Tony si tiene più verso ovest, mentre io taglio dritto verso dei piccoli facci e mughi e… Tony in 10 minuti è su e io in 10 minuti faccio 10 metri dovendomi appendere alle rocce per non scivolare. Che fatica! Tornare indietro togliendo le ciaspole nemmeno se ne parla, fatico come un mulo, ma l’orgoglio è salvo. Arrivato sopra sono distrutto. Una faticaccia assurda per fare un pezzo assurdo. Assurdo. Ma sono arrivato. Anzi, siamo arrivati. Entriamo in casera Rupeit, siamo a 1275 metri slm.

Casera Rupeit

Casera Rupeit

La stufa di Casera Rupeit

La stufa di Casera Rupeit

La parte "dormitorio" della casera

La parte “dormitorio” della casera

Entrati bevo immediatamente, Tony tira fuori la sorpresa: delle brioches alla crema. Ci volevano proprio. Accendiamo la stufa, mangiamo, ci riposiamo, parliamo del più e del meno e di lunedì nella preparazione dei 2 giorni di trekking che ci aspettano con notte in casera. Ma ne scriverò al rientro di quelli.

Casera Rupeit 1275 metri slm

Casera Rupeit 1275 metri slm

Rifocillati e, soprattutto io, ripresi dalla fatica, scendiamo. Questa volta seguo il volpone. Ecco il divertimento. Giù dritti fuori traccia con le ciaspole. La neve è marcia, non è attaccata al fondo, ma ci sono solo 20 centimetri, quindi nessuna preoccupazione, e così scivoliamo subito giù di 300 metri in pochissimo. Incrociamo poi le tracce lasciate durante la salita e rientriamo. Quasi a valle, parla che ti parla, dopo aver deviato anche per la strada dell’osservatorio astronomico, prendiamo involontariamente un sentiero che non avevamo fatto all’andata e l’ultimo tratto diventa un rientro diverso.

Vista da Casera Rupeit

Vista da Casera Rupeit

Sentiero di rientro

Sentiero di rientro

Bella giornata anche oggi, a parte il meteo che ci ha pure regalato l’ultima ora di pioggia. Faticato ma divertito molto, il fuori traccia resta sempre divertentissimo. 950 metri di dislivello ben fatti, pensando già alla prossima volta che si tornerà qui, e avendo sicuramente un pochino di tempo in più, per salire naturalmente fino a Pala D’Altei.

Annunci

Una risposta a “Escursione da Montereale a Casera Rupeit

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...