L’inventore di sogni

Ian

[…] Peter finalmente capì. La gente lo considerava difficile perché se ne stava sempre zitto. E a quanto pare questo dava fastidio. L’altro problema era che gli piaceva starsene da solo. Non sempre naturalmente. […] Gli piaceva stare da solo, e pensare ai suoi pensieri.

 

Tratto dal libro “L’inventore di sogni”, di Ian McEwan

 

Se vuoi comprare il libro, segui questo link:
L’inventore di sogni (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1560)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...