Anello Piancavallo – Forcella Giais

Metà dicembre (circa), tempo schifoso, nebbia forte con qualche goccia di pioggia, praticamente una giornata da rimanere sotto le coperte al calduccio. Ma non per noi. Naturalmente optiamo per un giro che conosco molto bene visto il meteo, e allora assieme a Evelyn ci dirigiamo in Piancavallo per una camminata. Arrivati in paese e scesi dalla macchina, il giro comincia dalla rotonda d’entrata lungo la carrareccia che passa dietro il RampyPark. La visibilità è bassissima, la neve a terra è poca e dov’è rimasta è praticamente ghiaccio in fase di discioglimento. Sembra che l’arrivo dell’inverno sia rimandato e che il clima voglia farci tornare all’autunno per un po’. Arriviamo a casera Colalto e da qui entriamo nel sentiero della passeggiata delle malghe. Arrivati in Candaglia riprendiamo la strada bianca fino alle casere Barzan che quasi non notiamo. Poi deviamo nuovamente per il sentiero CAI 985 fino a casera Caseratte, dove la nebbia ci lascia intravedere per un attimo il sole. La cosa non dura comunque molto.

Col delle Lastre

Col delle Lastre

Casera Caseratte

Casera Caseratte

Dalla casera, dopo un paio di foto, continuiamo lungo il sentiero all’interno della val Fredda. La nebbia ci circonda di nuovo, però qui la neve “sale”. Cominciamo a faticare perché siamo senza ciaspole e a volte sprofondiamo fino alle ginocchia. Usciti dalla val Fredda proseguiamo dritti lungo la parte alta delle Ronciade, facendoci guidare dall’ottima traccia. La neve aumenta e la fatica assieme ad essa. Al bivio che incontriamo giriamo a destra prendendo il sentiero 988 e in pochi minuti siamo a forcella Giais (anche se non è il punto più alto del giro, la quota è 1442 metri slm). Altre due foto e ci rimettiamo in marcia.

Sentiero CAI 985 in val Fredda

Sentiero CAI 985 in val Fredda

Sentiero CAI 985

Sentiero CAI 985

Bivio per forcella Giais

Bivio per forcella Giais

Verso forcella Giais lungo il sentiero CAI 988

Verso forcella Giais lungo il sentiero CAI 988

Crocefisso in forcella

Crocefisso in forcella

Ritorniamo fino al bivio e questa volta proseguiamo dritti. Dopo 10 minuti altro bivio: questa volta il sentiero è il 971 che scende per il bosco fino a Pian delle More. La discesa, anche se con ancora parecchia neve, aiuta a tenere un passo decisamente più alto, quindi scendiamo veloci e qui più che le poche tracce ci aiutano i bolli bianco/rossi rifatti da poco.

Sentiero CAI 971

Sentiero CAI 971

Non passa molto che arriviamo alla strada che da Barcis porta a Piancavallo (chiusa in inverno) la quale, seguendola, ci riporta in paese.

Strada Barcis Piancavallo in prossimità di Pian delle More

Strada Barcis Piancavallo in prossimità di Pian delle More

Un’escursione di oltre tre ore, faticosa in alcuni tratti per la neve pesante, ma decisamente bella anche se la giornata non c’ha permesso di vedere molto.

Annunci

Una risposta a “Anello Piancavallo – Forcella Giais

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...