Da Coltura (Polcenigo) al Torrione

Breve pausa del mal tempo. Domenica controllo bene bene il meteo e danno pioggia l’indomani dalle 11. Prima d’andare a dormire punto la sveglia alle 6 ma senza troppa voglia di alzarmi a quell’ora la mattina seguente. Lunedì invece mi alzo subito. Mi vesto e mi preparo dopo aver visto la montagna: il Torrione mi aspetta.

Il "Toriòn" visto da casa

Il “Toriòn” visto da casa

Con la macchina passo l’abitato di Coltura e faccio qualche tornante. Parcheggio primo del locale “Bar da Stale” (circa 250 metri slm) e inizio l’escrusione infilandomi in una traccia che porta fino a esso. Arrivato al locale comincio a salire il sentiero CAI 981-982. Dopo poco mi tengo sulla destra (CAI 982) e comincio la ripida salita, passando prima per la sorgente e arrivando poi alla Lobia. Questa comincia ad avere cenni di cedimento arrecati dalle forti precipitazioni dei giorni precedenti. Speriamo che il danno venga riparato.

Poco sotto il "Bar da Stale", vista verso la pianura

Poco sotto il “Bar da Stale”, vista verso la pianura

Sentiero CAI 982

Sentiero CAI 982

La "Lobia"

La “Lobia”

Non mi fermo e continuo la salita. Passo la fontanella e mi ritrovo sotto le pareti del Toriòn. Le attraverso mentre la neve comincia a farsi vedere. Solo un po’ di attenzione dove sono passati degli ungolati perché con le tracce hanno formato un lieve strato di ghiaccio invisibile.

Il Torrione dalla fontanella

Il Torrione dalla fontanella

Impronte di ungolati

Impronte di ungolati

Sotto alle pareti del Toriòn

Sotto alle pareti del Toriòn

Arrivato in forcella dove i bolli bianco/rossi del CAI portano verso casera Busa Bernart, lascio la traccia e salgo lungo la larga cresta che corre verso levante. La neve non è molta, al massimo 20 centimetri, mentre le nuvole cominciano ad addensarsi provenendo dalla piana del Cansiglio.

In forcella, la traccia che porta a casera Busa Bernart

In forcella, la traccia che porta a casera Busa Bernart

Le nuvole si addensano nel bosco del Cansiglio

Le nuvole si addensano nel bosco del Cansiglio

La pianura da il Torrione

La pianura da il Torrione

Arrivato sulla cima, 1320 metri slm, il panorama è quasi completamente oscurato e comincia a nevischiare. Mi fermo giusto per un autoscatto e riprendo la via di salita al contrario.

Sulla cresta

Sulla cresta

Cima de il Torrione, 1320 metri slm

Cima de il Torrione, 1320 metri slm

Fino alla fontanella continua a cadere la neve, poi smette. Scendo comunque velocemente. Tutta una tirata fino alla macchina, non ho voglia di bagnarmi visto che il cielo è sempre più plumbeo. E infatti, arrivato all’auto, ecco che comincia a piovere.

Nevica, si scende

Nevica, si scende

Il Torrione sotto la neve

Il Torrione sotto la neve

Primule

Primule

Battuta la pioggia sul tempo, un giro che avevo già fatto qualche tempo fa partendo da poco più sopra, ma che mi appaga sempre molto. Un bel sentiero che mi piace e una cima molto poco frequentata. Di certo non sarà l’ultima volta che salirò, anzi…

Annunci

2 risposte a “Da Coltura (Polcenigo) al Torrione

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

  2. Pingback: Sentiero CAI 982: una giornata di primavera anticipata | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...