Cima Vacche (invernale)

18 febbraio 2014. La meta è già decisa: forcella Giais partendo da Marsure. Ma sul cellullare mi arriva un messaggio. E’ Fabrizio che mi chiede se ho voglia di fare un’uscita, magari sul Pizzoc. La risposta è affermativa e dopo 20 minuti siamo a fare colazione al bar per cambiare programma in pochi secondi. La nuova destinazione è cima Vacche.
Tra le altre cose lui è con gli sci e sul Pizzoc non scierebbe un granché, e a me di tornare lì andava ma non quanto andare in Alpago. La scelta è fatta e dopo un’oretta siamo poco sotto alla malga di Pian Grande a 1200 metri di quota. Lasciata l’auto cominciamo a camminare lungo la strada ma dopo un centinaio di metri la neve permette già di indossare sci e ciaspole.

I pascoli innevati di malga Pian Grande e sullo sfondo la dorsale del Guslon

I pascoli innevati di malga Pian Grande e sullo sfondo la dorsale del Guslon

Appena arriviamo all’inizio della costa Schienon cominciamo a risalirla. C’è qualche vecchia traccia che ci guida, ma entrambi conosciamo la salita. Il bosco qui è sempre stupendo e la salita bella e semplice. La neve è dura, ha una crosta non indifferente sopra. Poi di colpo gli alberi lasciano spazio alla sola neve e il Guslon alla nostra sinistra si fa vedere bello come non mai con il suo vestito bianco. Nel frattempo il mio compagno di salita mi indica le sue tracce fatte un paio di giorni prima con gli sci in un canalone.

Inizio della salita lungo la costa Schienon

Inizio della salita lungo la costa Schienon

Guslon

Guslon

Costa Schienon e le cornici verso cima Vacche

Costa Schienon e le cornici verso cima Vacche

Arriviamo alla parte più ripida per raggiungere la cima. Tracce non ce ne sono. I tetti sulla sinistra fanno timore e allo stesso tempo regalano uno spettacolo unico. Dietro di noi le Dolomiti un po’ offuscate da un cielo velato fanno comunque la loro comparsa con la loro maestosità. Ma qui, sia gli sci che le ciaspole non tengono più. Carichiamo tutto negli zaini. Io metto i ramponi (Fabrizio non li ha portati, tiratine d’orecchio) e faccio tracia, anche se facilmente visto che uno spolvero di neve fresca aiuta a fare le tacche.

Fabrizio e le Dolomiti

Fabrizio e le Dolomiti

Sempre il Guslon

Sempre il Guslon

Verso la vetta

Verso la vetta

Ed eccoci finalmente in vetta a quota 2058 metri slm. Spettacolo attorno a noi. Guslon, Castelat e le creste che li uniscono fino ai nostri piedi. E subito dietro il gruppo del Cavallo, con Cima Manera e la Palantina che si innalzano belle come non mai. Il bosco del Cansiglio, l’Alpago e le Dolomiti. Godimento per gli occhi.

Magnifico gruppo del Cavallo

Magnifico gruppo del Cavallo

Vista verso l'Alpago

Vista verso l’Alpago

Cima Vacche, 2058 metri slm

Cima Vacche, 2058 metri slm

Assieme all'amico Fabrizio sulla cima (http://www.ilmountainrider.com)

Assieme all’amico Fabrizio sulla cima (il mountainrider)

Dopo esserci gustati la cima per un po’ cominciamo a scendere. Io mi mangio le mani e i piedi per non aver portato gli sci con questa neve strepitosa. Ma ormai è fatta. Prendo la macchina fotografica dell’amico e scendo per primo dritto lungo il versante Sud-Est. Mi fermo e attendo le prime curve di Fabrizio. Continuiamo così fino al bosco riuscendo a fargli un reportage di questa discesa.

La bella pendenza del versante Sud-Est

La bella pendenza del versante Sud-Est

Tracce e curve...

Giunti fra gli alberi tolgo i ramponi e rimetto le ciaspe, poi invece di seguire le tracce scendiamo per una valletta molto velocemente fino a rincontrare il sentiero CAI 923 che sbuca nei pascoli sopra le malghe e infine sulla strada da dove eravamo partiti, mentre le nuvole hanno nuovamente coperto il cielo.

Fra il bosco

Fra il bosco

Quasi alla malga Pian Grande

Quasi alla malga Pian Grande

Escursione magnifica, favolosa, in una mattinata di sole e con una neve pazzesca. Assolutamente da tornare, ma con gli sci la prossima volta!

Annunci

Una risposta a “Cima Vacche (invernale)

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...