Da Clot alle baite di Mola con le ciaspole

Dopo una giornata passata sulle piste da sci del Tonale, il giorno dopo un facile giro con le ciaspole sopra Edolo. Partiamo anche tardi, tanto il giro è breve e il punto di partenza facilmente raggiungibile. Siamo Cristina e il sottoscritto. Arriviamo fino al piccolo abitato di Clot, posto a circa 1226 metri slm, e qui lasciamo la macchina. Oltre, la neve sotto gli alberi che si incontra lungo la strada non fa proseguire oltre.

Clot

Clot

Risaliamo la strada senza ciaspole fino alla piccola frazione di Restone (1420 metri slm) e invece di salire per la vecchia mulattiera proseguiamo per la strada principale dove di colpo si riempie di neve. Cri mette le ciaspe mentre io proseguo senza. La strada è ottimamente battuta dalle motoslitte.

Piccolo ruscello lungo la strada

Piccolo ruscello lungo la strada

Da Clot a Restone

Da Clot a Restone

Vista verso la Val di Corteno e il monte Sellero

Vista verso la Val di Corteno e il monte Sellero

Sopra Restone, inizio della neve

Sopra Restone, inizio della neve

Il bosco si fa folte ed è magnifico, non sembra nemmeno di camminare lungo una strada, e poco a poco, con una grande curva, dal versante Sud ci ritroviamo nel versante Nord. La pendenza è sempre lieve e di buon passo ci ritroviamo sul Spals de Prabel. Incontriamo anche una conoscente della mia compagna che sale assieme alla sua fedele amica, Aira. Una cagnolina vivace che vuole subito giocare con noi, facendoci lanciare la “sua” pigna per poi riportarcela e facendo scodinzolare la sua cosa.

Fra il bosco

Fra il bosco

Splas de Prabel

Splas de Prabel

Cima Cadì

Cima Cadì

Aira

Aira

Lasciamo indietro le due amiche e dopo un tratto di saliscendi, ecco l’ultima salitina che ci fa uscire sul pianoro delle baite della Mola (1710 metri slm). Paesaggio stupendo.

Saliscendi fra i larici

Saliscendi fra i larici

Cristina lungo la strada ben battuta

Cristina lungo la strada ben battuta

Arrivo in Mola

Arrivo in Mola

La piana della Mola

La piana della Mola

Autoscatto in Mola

Autoscatto in Mola

Scendendo, nuova vista verso Val di Corteno

Scendendo, nuova vista verso Val di Corteno

Dopo una pausa e qualche foto, riprendiamo l’escursione e questa volta la discesa è attraverso la vecchia mulattiera. Bellissimo percorso, sempre ottimamente battuto (infatti non userò mai le ciaspe), che in breve ci riporta a Restone e poi, nuovamente per la strada, fino alla macchina.

La vecchia mulattiera che riporta a Restone

La vecchia mulattiera che riporta a Restone

Fontana "rustica"

Fontana “rustica”

Giro semplice e breve, ma assolutamente appagante, con scorci molto belli.

Advertisements

Una risposta a “Da Clot alle baite di Mola con le ciaspole

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...