Scialpinismo sul Coglians

Giornata dalle condizioni perfette per salire il Coglians e ridiscenderlo con gli sci. Sono con Nicola che mi ha proposto questa magnifica uscita e come come al solito partiamo quando il sole deve ancora alzarsi sull’orizzonte. Arrivati al rifugio Tolazzi, lasciamo l’auto e con gli sci nello zaino facciamo poche centinaia di metri a piedi prima di salire con le pelli. Io non ho mai salito il Coglians e Nico mi fa da cicerone. Le sue conoscenze sono incredibili vista la giovane età, ma la sua passione è immensa.

A causa di una valanga che ha portato giù alberi di notevoli dimensioni lungo il rio Morarèt, allunghiamo un po’ il percorso verso l’omonima casera. Poco prima di questa cominciamo a deviare verso il Vallone del Ploto. Anche qui, alla sua base, un’altra slavina fa notare la forza della natura.

Verso il Vallone del Ploto

Verso il Vallone del Ploto

Passato il tratto ripido che immette nel Vallone, spettacolo. La valle è stupenda, il Pic Cjadin si alza maestoso. L’amico mi distanzia un po’, io seguo con la mia andatura un po’ pesante e poco abituata agli sci. Poi in un piccolo tratto ripido, durante un cambio di direzione, perdo lo spigolo. L’attacco dello sci cede e io mi ritrovo pancia a terra che scivolo verso il basso. Pianto una mano nella neve dura, ma non serve a molto, anzi! Mi fermo piantando gli sci, mentre il tentativo di fermarmi con la mano mi comporta solo una grande abrasione all’avambraccio destro. Dolore. Mi fermo, mi medico. Metto una garza. Tolgo gli sci perché inutilizzabili per salire. Impreco dentro di me.

Vallone del Ploto

Vallone del Ploto

Messi gli sci nello zaino, comincio a salire a piedi. Gli scarponi non aiutano. Farò circa 300 metri di dislivello prima di desistere, proprio di fianco a Pic Cjadin. Sono a quota 2200 metri slm circa, manca ancora troppo alla cima per farmela a piedi. La decisione è presa. Aspetto Nicola, che intanto ho avvisato attraverso un altro scialpinista che saliva, di salire pure e che lo avrei atteso per la discesa. Lui ce la farà ad arrivare in cima. Bravo!!! Io abbattuto lo aspetterò per un’oretta con l’umore a terra.

Magnifici panorami. Questa la via di discesa

Magnifici panorami. Questa la via di discesa

Sconsolato in attesa di Nicola

Sconsolato in attesa di Nicola

Ridisceso dalla cima il compagno d’uscita, mi metto gli sci ai piedi. Fortunatamente, chiudendolo per la discesa, l’attacco non da grossi problemi. Salvo in parte la mia giornata con una sciata che ci riporta a valle.

Ecco Nico che arriva

Ecco Nico che arriva

Sciando nel Vallone del Ploto

Sciando nel Vallone del Ploto

Ultime curve nel bosco

Ultime curve nel bosco

La classica giornata “no” per me. Un “complimenti” a Nicola. Ma visto com’è andata, dovrò tornarci forzatamente il prossimo anno. Eh… le sfortune!

Advertisements

Una risposta a “Scialpinismo sul Coglians

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...