Escursione al meraviglioso rifugio Casera Bosconero

Questa escursione, anche se semplice e veloce, è di quelle che sicuramente proporrò a chi mi chiede dove passare una bella giornata in montagna. Infatti anche noi siamo riusciti a trascorrere una splendida mattinata o poco più lungo i sentieri del Bosconero per giungere all’omonimo rifugio. Ma partiamo dall’inizio…

Cartellone informativo che si trova al parcheggio di Pontesei

Cartellone informativo che si trova al parcheggio di Pontesei

Nuvolo ma ancora caldo in questo giugno 2015; assieme a Valentina arriviamo in auto fino al parcheggio vicino la diga di Pontesei (BL) e da qui cominciamo la nostra camminata oltre i cartelli che ci indicano dove salire.

Inizio dell'escursione

Inizio dell’escursione

Dopo una cinquantina di metri di dislivello ecco il primo bivio ben segnalato da una tabella CAI. La nostra scelta ricade sul sentiero 490 e così proseguiamo l’escursione.

Primo bivio, noi andiamo a sinistra

Primo bivio, noi andiamo a sinistra

Lungo il sentiero CAI 490

Lungo il sentiero CAI 490

Coronilla Guainata

Coronilla Guainata

Dopo poco eccoci alla casera del Mugon. Non proprio ben tenuta, ma sicuramente usata visto l’odore di legna bruciata al suo interno; ha una fontana all’esterno con della buona acqua. Una sorsata e siamo nuovamente in marcia.

Casera del Mugon

Casera del Mugon

La fontana presso la casera del Mugon

La fontana presso la casera del Mugon

Ancora poche decine di metri ed ecco un’altra tabella, questa volta molto più piccola, che informa la direzione per la cascata e per casera dei Zot. Lasciamo la traccia numerata dal CAI e cominciamo a perdere dislivello svoltando a destra guidati dalla piccola scritta. La prima fermata è per bere nuovamente un po’ d’acqua presso una sorgente, ma qui s’è obbligati a farlo perché questa è la fonte dell’eterna giovinezza!!! Nel frattempo gli alberi lasciano intravedere qualche alta cima e così riusciamo a scorgere le magnifiche pareti del gruppo del Bosconero.

DSCN1752

Sasso di Bosconero, Sasso di Toanella, Rocchetta Alta e Rocchetta Bassa

Sasso di Bosconero, Sasso di Toanella, Rocchetta Alta e Rocchetta Bassa

Sfornioi

Sfornioi

Scendiamo ancora fino alla base della valle e qui ecco apparire fra gli alti fusti un piccolo laghetto detto “delle Streghe” formatosi dopo una recente frana.  Un paio di foto e via fino alla splendida cascata mentre un timido raggio di sole fa breccia fra le nubi.

Laghetto delle streghe

Laghetto delle streghe

Si prosegue a fondovalle

Si prosegue a fondovalle

Cascata

Cascata

Risaliamo ora l’altro versante e finalmente ecco la minuscola casera dei Zot. Siamo nuovamente su un sentiero CAI ma questa volta si tratta del 485. Rientriamo nel bosco, riprendiamo l’ascesa e dopo un’oretta eccoci al rifugio Casera Bosconero.

Casera dei Zot

Casera dei Zot

Continuiamo lungo il sentiero CAI 485

Continuiamo lungo il sentiero CAI 485

Sentiero CAI 485

Sentiero CAI 485

Aquilegia

Aquilegia

Il posto è magnifico! La struttura è tenuta in maniera impeccabile, i grandi alberi abbraccino questo luogo mentre le alte pareti sembrano essere lì a proteggere il tutto come delle imponenti mura. Incantevole. Entriamo e conosciamo Monica, la gestrice del rifugio, estremamente gentile e, possiamo accertarlo dopo aver assaggiato i suoi dolci, decisamente brava in cucina!

Rifugio Casera Bosconero

Rifugio Casera Bosconero

Dentro al rifugio

Dentro al rifugio

Posto incantevole

Posto incantevole

Felici

Autoscatto obbligatorio al rifugio

Dopo quattro chiacchere e quasi un’ora seduti, siamo pronti a rientrare. Ci fermiamo per alcune buffe foto con le maschere in legno (guai se non mi facessi riconoscere) e poi giù lungo il sentiero CAI 490.

Maschera presso il rifugio

Maschera presso il rifugio

Due gocce d'acqua

Due gocce d’acqua

Pronti al rientro

Pronti al rientro

Inizialmente il sentiero è molto ripido e dobbiamo fare un po’ d’attenzione. Poi la discesa diventa più dolce e la camminata più fluida e veloce. In poco più di un’ora siamo nuovamente al parcheggio di Pontesei, non troppo stanchi ma decisamente contenti per il giro fatto.

Sentiero CAI 490

Sentiero CAI 490

Sentiero CAI 490

Sentiero CAI 490

Diga di Pontesei

Diga di Pontesei

Come detto all’inizio, escursione magnifica sia per i panorami che si intravedono nel bel bosco, sia per il rifugio che ritengo uno dei migliori (sia come struttura che come cibo e simpatia) che abbia mai visitato. Decisamente consigliato quindi, anche per chi è alle prime uscite visto il dislivello contenuto (700 metri circa) intramezzato dai vari posti dove è quasi obbligatorio fermarsi. Insomma, bello e basta.

Mappa dell'escursione

Mappa dell’escursione

Annunci

Una risposta a “Escursione al meraviglioso rifugio Casera Bosconero

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...