Escursione al rifugio del Velo

Dopo due giorni ad Arco a fare i turisti e a cercare di salire qualche tiro di falesia, eccomi assieme a Valentina sotto le magnifiche Pale di San Martino per un’escursione al rifugio del Velo. Per me è la prima volta in questa zona, ma capire dove andare è semplicissimo grazie all’aiuto del gps e delle innumerevoli tabelle che in questa zona s’incontrano.

Pale di San Martino

Pale di San Martino

Partiamo da malga Civertaghe (non si scrive Zivertaghe e si legge Thivertaghe) dove ci concediamo un caffè e dove conosciamo uno dei fratelli che gestiscono i chioschi fuori dalla malga, Giovanni, che ci spiega alcune cose, come il voler ripristinare la vecchia struttura per riaprirla al pubblico.

Giovanni presso malga Civertaghe

Giovanni presso malga Civertaghe

Dopo aver ascoltato il gentilissimo CiverMalgaro cominciamo la nostra camminata verso il rifugio del Velo. Le tabelle non lasciano alcun dubbio sul dove andare e così cominciamo lungo una strada bianca e subito dopo lungo il sentiero CAI 713 che sale fra il bel bosco di questa zona.

Inizio dell'escursione, le tabelle non mancano

Inizio dell’escursione, le tabelle non mancano

Nel bosco

Nel bosco

Fra i molti fiori di Asclepiade, ad un certo punto veniamo rapiti dalla Cima della Madonna e dal Sass Maor che salgono ripidi fra gli alberi mentre il sole, dietro a loro, crea un gioco di luci unico. Fantastico.

Asclepiade

Asclepiade

Sass Maor e Cima della Madonna

Sass Maor e Cima della Madonna

Continuiamo l’ascesa fino a uscire dagli alberi per trovarci sul Cadin Sora Ronz. Le pareti  della Cima Val di Roda cadono verticali sulle ghiaie. Noi ci avviciniamo invece sotto le grandi torri ove dalla roccia scende copiosa l’acqua. Un cavo aiuta brevemente la progressione, che resta comunque escursionistica, fino a uscire in un largo canale appena sotto il rifugio, il quale ancora non si vuol far ammirare. I sentieri sono comunque tutti perfetti e a ogni bivio non mancano le tabelle.

Pareti della Cima Val di Roda

Pareti della Cima Val di Roda

Ultimo tratto sul Cadin Sora Ronz

Ultimo tratto sul Cadin Sora Ronz

Valentina lungo il tratto attrezzato del sentiero CAI 713

Valentina lungo il tratto attrezzato del sentiero CAI 713

Vista verso la Val Cismon e San Martino

Vista verso la Val Cismon e San Martino

Nel canale finale, lì sopra il rifugio

Nel canale finale, lì sopra il rifugio

Saliamo ancora gli ultimi metri ed ecco finalmente la bella struttura sotto alla Cima della Madonna. Due persone sulla parete rubano la mia attenzione: stanno salendo lo Spigolo del Velo. Chissà, forse un giorno, ma per oggi mi godo tranquillamente questi panorami fantastici.

In prossimità del rifugio

In prossimità del rifugio

Rifugio del Velo della Madonna

Rifugio del Velo della Madonna

Stelle Alpine

Stelle Alpine

San Martino

San Martino

Rifugio del Velo della Madonna

Rifugio del Velo della Madonna

Ci fermiamo per il pranzo e prendiamo due piatti di buonissimo gulash. Poi Valentina si concede anche una fetta di strudel; e che fetta!!! Poi dopo un caffè usciamo a goderci un po’ di sole prima di riprendere la via del ritorno.

Interno del rifugio

Interno del rifugio

Gnam!!!

Gnam!!!

Valentina contenta della sua fettona di strudel

Valentina contenta della sua fettona di strudel

Rifugio e Cima della Madonna

Rifugio e Cima della Madonna

Un po' di sole prima di scendere

Un po’ di sole prima di scendere

La discesa la facciamo lungo la via di salita, senza correre, ammirando anche le cime attorno al monte Folga e al Tognola che dominano l’altro versante della Val Cismon.

Scendendo lungo il sentiero di salita

Scendendo lungo il sentiero di salita

Cristalli

Cristalli

Fossili

Fossili

Grossi magnifici larici

Grossi magnifici larici

Scendendo troviamo anche qualche lampone che non ci facciamo sfuggire e poi nuovamente a malga Civertaghe per bere una cosa prima di rientrare con l’auto. Rispetto alla mattina ora qui è pieno di famiglie con bambini, sparpagliati nel bel prato tenuto scrupolosamente e fra gli animali. Incredibile quanta gente rispetto alla mattina, ma il posto si presta e merita veramente.

Lamponi

Lamponi

Il bacino nei pressi della malga

Il bacino nei pressi della malga

Nuovamente alla malga

Nuovamente alla malga

Il cane della malga

Il cane della malga

Alla fine posso dire solo che la zona delle Pale di San Martino è stupenda: gentilezza e cortesia, cime eccezionali, panorami da mozzare il fiato, sentieri tenuti in maniera impeccabile come le strutture e la segnaletica. Insomma, questa è stata sicuramente un’uscita fantastica!

Cima della Madonna e Sass Maor

Cima della Madonna e Sass Maor

Mappa dell'escursione

Mappa dell’escursione

Annunci

Una risposta a “Escursione al rifugio del Velo

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...