Col Cornier e Antro delle Mate

Prima neve in Piancavallo, quindi non posso resistere nell’andare a pestarne un po’. 16 ottobre, assieme a Valentina arriviamo in macchina fino al “cuore” in pietra che si trova nel centro della piccola località turistica e cominciamo l’escursione.

Verso il Piancavallo

Verso il Piancavallo

Il cuore del Piancavallo

Il cuore del Piancavallo

Saliamo per il sentiero naturalistico e poi seguendo i nuovi bolli bianco/rossi del CAI entriamo nel sentiero delle Carbonaie che passa in mezzo alla bella faggeta dai colori caldi di questo periodo. La salita non è difficile e giriamo attorno al monte Sauc, senza mai raggiungerne la cima, ma arrivando pian piano e godendoci la giornata fino alla sua sella.

Comincia il bosco

Comincia il bosco

Frutti d'autunno

Frutti d’autunno

Vista verso il paese e le creste del Resettum

Vista verso il paese e le creste del Resettum

Il bivio nei pressi della pista del Sauc

Il bivio nei pressi della pista del Sauc

Pista del Sauc

Pista del Sauc

Verso la sella

Verso la sella

Primi freddi...

Primi freddi…

Casera Campo

Casera Campo

Sentiero delle Carbonaie

Sentiero delle Carbonaie

Vista verso il gruppo del Cavallo dalla sella del Sauc

Vista verso il gruppo del Cavallo dalla sella del Sauc

Dalla sella una tabella ci indica la strada che porta al Col Cornier; non posso dimenticare di quel giorno nella bufera… quanta inesperienza! Comunque risaliamo lungo l’evidente traccia che si snoda fra l’incurvata dorsale mentre il sole va e viene e alcuni nuvoloni salgono minacciosi. Sulla cima un paio di foto e siamo pronti a continuare.

Valentina sale verso il Col Cornier

Valentina sale verso il Col Cornier

Salendo al Col Cornier, il gruppo del Cavallo

Salendo al Col Cornier, il gruppo del Cavallo

Vista verso il Cansiglio e l'Alplago

Vista verso il Cansiglio e l’Alplago

Col Cornier

Col Cornier

Valentina sale verso il Col Cornier

Valentina sale verso il Col Cornier

Col Cornier, 1767 metri slm

Col Cornier, 1767 metri slm

Eccoci sul Cornier

Eccoci sul Cornier

Percorriamo ancora il sentiero 993 in direzione Nord, poi invece di scendere verso casera Arneri deviamo decisi d’andare all’antro delle Mate. Il manto nevoso ricopre quasi tutto e tutto sembra ancor più splendido.

Dalla cima del Col Cornier verso l'Alpago

Dalla cima del Col Cornier verso l’Alpago

Sentiero CAI 993

Sentiero CAI 993

Antro delle Mate

Antro delle Mate

Ancora qualche metro prima dell'antro

Ancora qualche metro prima dell’antro

Arriviamo nella cavità nella roccia e ci concediamo una pausa per mangiare qualche cosa. Poi risaliamo verso il belvedere vicino a forcella Palantina, ma lasciamo perdere e giriamo fino a giungere in val dei Sass a quota 1817 metri slm, il punto più alto della giornata.

Antro delle Mate

Antro delle Mate

Valentina all'antro

Valentina all’antro

Nei pressi del Zuc Torondo

Nei pressi del Zuc Torondo

Dalla valletta sotto il Tremol, il rientro alla macchina è attraverso le piste da sci, ammirando i colori che il bosco sa regalare in autunno.

Colori d'autunno

Colori d’autunno

Busa Grande, arriviamo!

Busa Grande, arriviamo!

Meraviglioso bosco

Meraviglioso bosco

Bel giro tranquillo, da fare anche con tempo incerto, ma che in ogni stagione sa regalare una splendida giornata.

Tavolozza di colori

Tavolozza di colori

Mappa dell'escursione

Mappa dell’escursione

Advertisements

Una risposta a “Col Cornier e Antro delle Mate

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...