Anello del monte Laura

Era da un bel pezzo che guardavo quelle creste che portano alla cima dei Muri ma che allo stesso tempo nascondo un anello ben più corto per chi vola ma comunque lungo per chi cammina. Sui vari siti sembrerebbe poi che la ravanata lungo le creste non sia da escludere e quindi contatto il buon Nicola, ancora in vena di un’ultima “sufferfest”, per andare a fare questo giro.

Mappa dell'escursione

Mappa dell’escursione

La mattina ha lo sbadiglio d’oro in bocca ma appena scesi dall’auto il freddo della val Pentina ci fa riprendere quasi subito. Quasi…

Pronti al freddo

Pronti al freddo

La macchina è parcheggiata nei pressi del primo parchetto e quindi dobbiamo tornare verso il lago di Barcis per poi superare lo stretto ponte sulla nostra sinistra (tabelle); da qui comincia propriamente l’escursione. Un buon sentiero, largo e battuto, ci conduce fino all’abitato di Armasio. Ci stupiamo per le belle case, ben tenute e ci chiediamo come, ma poi scopriamo che c’è una strada asfaltata. Ops, vecchie mappe Tabacco sbagliano.

Lo stretto ponte

Lo stretto ponte

Verso il monte Laura

Verso il monte Laura

Lago di Barcis

Lago di Barcis

Piccolo abitato di Armasio

Piccolo abitato di Armasio

Dopo aver percorso qualche decina di metri su suddetta strada, ecco sulla destra i bolli CAI del sentiero Emanuele Salvador, numerato come 995, e con lui ha inizio la fatica lungo la cresta erbosa che unisce le varie piccole cimette che si susseguono una dietro l’altra. La traccia è comunque ben visibile e saliamo veloci.

Inizio del sentiero CAI 995

Inizio del sentiero CAI 995

Tutta la linea di cresta dove passa il sentiero "Emanuele Salvador"

Tutta la linea di cresta dove passa il sentiero “Emanuele Salvador”

Vista verso il lago di Barcis e il Raut

Vista verso il lago di Barcis e il Raut

Stando sempre sul filo dello spartiacque naturale fra la val Prescudin e la val Pentina raggiungiamo il primo punto panoramico prima della Forca Bassa, posto sotto quota 1000 metri slm. Ci fermiamo un attimo per ammirare tutto quello che ci sta attorno, dal Crep Nudo alla Caulana, dal Resettum ai Preti. Nicola scorge anche la bella torre Vacalizza dove già ci ripromettiamo d’andare, ma è ora di proseguire lungo i prossimi saliscendi.

Duranno, Preti e Vacalizza

Duranno, Preti e Vacalizza

Monte Caulana

Monte Caulana

Crep Nudo

Crep Nudo

Subito quello della profonda forcella, rispetto alla altre, che si oppone davanti a noi e poi ancora brevi ma molto inclinate risalite e discese. La vegetazione si dirada e siamo sempre con il collo girato. Poi finalmente eccoci in vetta al monte Laura. Il cartello è posto sul cucuzzolo più alto di tre, anche se in realtà e senza conoscerne le motivazioni, il monte dovrebbe essere sulla cima che presenta la quota di 1230 metri slm e non quella di 1253 dove siamo noi. Stranezze che poco importano davanti a tè caldo, barrette di cioccolata, grappa e caffè Borghetti.

Nicola

Nicola

Una delle ripide risalite

Una delle ripide risalite

Muri, Messer e Antander

Muri, Messer e Antander

Sulla cima del monte Laura

Sulla cima del monte Laura

Climber inside

Climber inside

Autoscatto in cima

Autoscatto in cima

Dopo la pausa riprendiamo lungo il filo di cresta e torniamo nel bel mezzo della vegetazione. Riusciamo a scorgere altri camosci (è la terza volta che succede durante la giornata) ma ci rapisce maggiormente il bel bosco di faggi. Passati oltre alla cima del monte Angelo, scendiamo fino a casera Bitter dove ci concediamo una seconda e lunga pausa e dove escono nuovamente le due fiaschette.

Comincia la discesa... ripida anche questa all'inizio

Comincia la discesa… ripida anche questa all’inizio

Entriamo nella faggeta

Entriamo nella faggeta

Casera Bitter

Casera Bitter

Ringalluzziti dagli energy drink cominciamo la discesa verso l’agriturismo Pian dei Tass. Con il bel sentiero 978 ci mettiamo poco ad arrivare alla strada e da lì il percorso è obbligatorio lungo la strada asfaltata che ci riporta alla macchina.

Il Cristo al Belvedere che s'incontra lungo il sentiero CAI 978

Il Cristo al Belvedere che s’incontra lungo il sentiero CAI 978

Belvedere

Belvedere

Verso il Pian dei Tass

Verso il Pian dei Tass

Di rientro lungo la strada asfaltata

Di rientro lungo la strada asfaltata

Alla fine il ravano non c’è stato visto che il percorso è ben segnato e bollato, ma il giro è veramente meritevole. Niente “sufferfest” quindi, ma bei panorami e fiaschette svuotate.

Annunci

Una risposta a “Anello del monte Laura

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...