Torre Grande cima Ovest: Via delle Guide (con variante inattesa) e non solo!

Finalmente una bella giornata e quindi con Michele siamo un po’ più tranquilli in questa giornata da passare fra le magnifiche torri che svettano poco sotto l’Averau ed il Nuvolau. La giornata è calda fin dalle prime ore e non ci lasciamo scappare da prima la Torre Lusy.

Verso le Cinque Torri

Verso le Cinque Torri

Tofana di Rozes

Tofana di Rozes

Questo bel torrione fa parte del gruppo della Seconda Torre (Lusy, Barancio e Romana) e m’ha lasciato un bel ricordo quando lo salii lo scorso anno assieme all’altro Michele. Avendo già percorso la prima parte da capo cordata lascio il compito al mio compagno chiedendo il cambio dov’ero salito da secondo.

Prima sosta sulla torre Lusy

Prima sosta sulla torre Lusy

Seconda lunghezza sulla Lusy

Seconda lunghezza sulla Lusy

Dalla parete Nord a quella soleggiata ad Est

Dalla parete Nord a quella soleggiata ad Est

I tiri si susseguono tranquilli senza difficoltà. Il famoso passaggio che va quasi a toccare l’altra torre tocca a me e sinceramente lo trovo ben più semplice dell’ultima volta. Poi usciti sul ballatoio poco sopra la cima non può mancare la stretta di mano ed i complimenti.

Quarto tiro

Quarto tiro

Sorapiss e Antelao

Sorapiss e Antelao

Sul ballatoio della Torre Lusy

Sul ballatoio della Torre Lusy

Dopo la calata nel vuoto ci dirigiamo verso l’attacco della via delle Guide alla cima Ovest della Torre Grande. Un paio di settimane fa un acquazzone ci aveva obbligato a una ritirata, senza prima recuperare un buon friend incastrato. Quest’oggi invece il sole alto ci fa sudare e non poco, ma la quota aiuta.

Qualcuno che arrampica veramente forte sulla Torre Grande

Qualcuno che arrampica veramente forte sulla Torre Grande

Calata nel vuoto

Calata nel vuoto

Attacco della via delle Guide

Attacco della via delle Guide

Parte nuovamente Michele che si destreggia bene nel primo tiro dove affronta il passaggio chiave della via. Salendo da secondo recupero un friend incastrato e anche questa volta torniamo a casa con il regalino! Dovremmo venire più spesso qui in Cinque Torri, anche perché il bottino totale in due uscite vedrà oltre ai friends anche tre moschettoni a ghiera, un cordino nuovo e una fettuccia!

Dalla prima sosta della via delle Guide

Dalla prima sosta della via delle Guide

Dal terzo tiro Michele mi lascia il comando e comincio la progressione. Siccome ultimamente le relazioni le lasciamo a casa, inizio la lunghezza di corda attaccando il camino che sale verso sinistra invece di tenermi a destra… errore! Poco importa, continuo a salire e mi ritrovo su roccia non propriamente buona ma con una decina di metri di IV+ esco dal camino (che qui si aprirebbe con la possibilità di seguirne lo spigolo che lo forma alla sua sinistra) e obliquo completamente verso destra per roccia decisamente più semplice e rinvenendo la sosta.

Dopo la variante

Dopo la variante

Mi faccio ancora un tiro e poi nuovamente cambio su chi arrampica da primo. Velocemente l’amico sbuca in vetta e io in breve lo raggiungo. Bella soddisfazione, ora le torri sono praticamente tutte salite.

Ultimo tiro della cima Ovest alla torre Grande

Ultimo tiro della cima Ovest alla torre Grande

Panorama dalla cima

Panorama dalla cima

Poco dopo, mentre guardiamo i panorami, una coppia di americane ci raggiunge e non posso non fare una foto alla sosta che preparano. Yosemite rules! Poi assieme alle due donne decidiamo di unire le forze per velocizzarci nelle calate che ci depositano nuovamente nel mondo orizzontale.

Sosta "Yosemite"

Sosta “Yosemite”

Prima calata

Prima calata

Nel canalone che riporta alla base

Nel canalone che riporta alla base

Una bella giornata con due belle salite, e la birra al rifugio Cinque Torri per festeggiare è stata quasi d’obbligo!

Genziana

Genziana

Verso l'auto

Verso l’auto

Magnifico panorama dal rifugio Cinque Torri

Magnifico panorama dal rifugio Cinque Torri

RELAZIONE via “delle Guide”

Ripetitori: Andrea Favret e Michele Feltrin

Data: 22 giugno 2016

Zona: Dolomiti orientali

Gruppo: Cinque Torri

Cima: Torre Grande Cima Ovest

Altezza: 2361 metri slm

Parete: Parete Ovest Sud-Ovest

Sviluppo: 130 metri

Dislivello: 115 metri

Per giungere all’attacco bisogna portarsi sul lato Ovest della torre Grande. Qui si risale fino a un terrazzino dove con molta probabilità c’era una postazione della Grande Guerra visti i grossi tronchi infissi a terra. Attaccare la parete dal punto più alto.

Primo tiro. Salire su roccia lavorata fino a degli anelli poco a destra da dove s’è partiti (IV), spostarsi a destra per 5/6 metri (I) fin dove lo strapiombo sovrastante è più semplice grazie a una spaccatura. Risalirlo (IV+) fino all’anello di sosta (III+). 35 metri

Secondo tiro. Salire verticalmente su rocce più appoggiate e semplici ma divertenti fino all’anello di sosta (III). 20 metri

Terzo tiro. (VARIANTE) Arrampicare il canale che va verso sinistra (III) fino a dove diventa camino verticale. Salire il camino facendo attenzione alla roccia non buona (IV+) e dopo l’uscita sul piccolo masso incastrato e malsicuro (IV+) obliquare decisamente a destra per facili e ottime rocce fino alla sosta (II con qualche passo di III). 25 metri

Quarto tiro. Per facile rocce salire verso sinistra per tracce evidenti di passaggio (elementare, II e due passi di III). 15 metri

Quinto tiro. Salire verticalmente per bella roccia fino alla cima (II-III con un breve passo di III+). 35 metri

Guardando l'Averau

Guardando l’Averau

Per la discesa portarsi alla catena di calata. Da lì con una prima CD da 22 metri fino alla cengia sottostante. Giunti su di essa spostarsi a sinistra (faccia alla parete) per un paio di metri e proseguire con una seconda calata da 25 metri fino a un’altra catena. Con un’ultima calata da 40 metri si è alla base del canalone che divide la cima Ovest da quella Nord.

Note. Utili dadi e friend oltre alla NDA. Chiodi inutili (tutte le soste con anello). Via divertente e non banale su roccia ottima. Al terzo tiro per seguire la via originale bisognerebbe arrampicare la paretina a destra della sosta (III+) e superare un piccolo passaggio aggettante (IV) per poi proseguire verticalmente fino alla sosta (III). Noi con la variante abbiamo modificato solo pochi metri, peccato che la roccia presente non sia della migliore.
Dopo il primo tiro abbiamo rinvenuto solo un chiodo di passaggio, oltre alla sosta che spezzerebbe anche il quinto tiro.

 

 

Annunci

Una risposta a “Torre Grande cima Ovest: Via delle Guide (con variante inattesa) e non solo!

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...