Dal colle San Giorgio alla casera del Medico

Mattinata grigia anche se il meteo dava solo qualche nuvola qua e là, però ci ritroviamo comunque in quattro per andare fino in Candaglia partendo dalla pianura. Con me ci sono Marco, Roberto e Claudia e dopo il caffè al bar ci portiamo fin sotto al colle San Giorgio (Aviano – PN) per iniziare la nostra escursione.

Lasciamo l'auto

Lasciamo l’auto

Roberto non mi crede che sul colle non sono mai salito però la realtà è questa. Anzi, Marco ci guiderà per un sentiero, il Fontanuzze, che qui non ho mai fatto. Ma partiamo dall’inizio… lasciata l’auto oltre a un ponte cominciamo a salire sul promontorio fra una fitta vegetazione. Un sentiero ripido ci conduce velocemente sui prati soprastanti ove è posta una graziosa chiesetta che mi ricorda molto quella di San Floriano.

Inizia l'escursione

Inizia l’escursione

Verso il colle San Giorgio

Verso il colle San Giorgio

Vista verso la pianura

Vista verso la pianura

La chiesetta

La chiesetta

Passata la chiesa proseguiamo verso dei ruderi di un piccolo nucleo abitativo e una nuova fontana, oltre iniziamo la salita del sentiero nuovamente in mezzo agli alberi.

Sul colle

Sul colle

La chiesetta

La chiesetta

La nuova fontana

La nuova fontana

Inizia la vera salita

Inizia la vera salita

Su fra gli alberi

Su fra gli alberi

Il tratturo sale continuo e ogni tanto le fronde lasciano spazio a qualche panoramica veduta verso la pianura e verso il famoso santuario di Madonna del Monte (si seguono dei bolli arancioni, nella nuova Tabacco è il sentiero Cava Bornass). Passiamo una prima volta la strada in disuso che porta alla Bornass per poi arrivarci una seconda volta proprio vicino al locale che si trova salendo al Piancavallo, ma senza arrivare a questo.

Sentiero Bornass

Sentiero Bornass

Vista sul santuario della Madonna del Monte

Vista sul santuario della Madonna del Monte

Dopo un breve tratto d’asfalto ecco nuovamente il sentiero, da qui segnato anche in mappa come “Fontanuzze” e bollato con il classico bianco/rosso. In pratica non l’avevo mai fatto proprio perché pensavo partisse da qui, ma in realtà come c’ha mostrato Marco il sentiero parte da molto più in basso.

Breve tratto d'asfalto nei pressi del locale della Bornass

Breve tratto d’asfalto nei pressi del locale della Bornass

Breve tratto d'asfalto nei pressi del locale della Bornass

Breve tratto d’asfalto nei pressi del locale della Bornass

Non ci si perde

Non ci si perde

Si esce dagli alberi

Si esce dagli alberi

Proseguiamo ancora da prima fra il bosco e poi a quota 900 metri slm circa su degli ampi prati. La pianura sotto di noi è cupa quanto il cielo grigio, ma i colori dei pendii sono un qualcosa di spettacolare con le loro tonalità di rosso che sembrano quasi dipinte.

Lungo il sentiero Fontanuzze

Lungo il sentiero Fontanuzze

Il Cristo

Il Cristo

Si sale lungo una dorsale

Si sale lungo una dorsale

Incredibili tonalità rosse sulla zona del Fontanuzze

Incredibili tonalità rosse sulla zona del Fontanuzze

Siamo nella zona che da il nome al sentiero, magnifica. Gli ultimi 200 metri per sbucare in Candaglia non pesano e così in breve siamo sul cocuzzolo che domina la conca dove sono poste le casere Barzan. Non ci fermiamo e proseguiamo con dei saliscendi fra i vecchi pascoli senza usare la strada bianca e decidiamo per una tappa ristoratrice a casera del Medico.

Ultimissime fioriture

Ultimissime fioriture

Sentiero Fontanuzze

Sentiero Fontanuzze

Sentiero Fontanuzze

Sentiero Fontanuzze

Incredibili colori

Incredibili colori

Sentiero Fontanuzze

Sentiero Fontanuzze

Sopra le casere Barzan

Sopra le casere Barzan

Sorbo Montano

Sorbo Montano

Casere Barzan

Casere Barzan

Mazze di Tamburo

Mazze di Tamburo

Nei pressi della casera del Medico

Nei pressi della casera del Medico

Casera del Medico

Casera del Medico

Alla casera Roberto ci fa la sorpresa di una merenda ottima a base di petuccia, formaggio di malga, frutta e vino. Spettacolo! Peccato solo che siamo avvolti dalle nubi e che non si riesca a vedere nulla, ma con il ben di Dio che abbiamo davanti la cosa passa in secondo piano.

La merenda di chef Roberto

La merenda di chef Roberto

Autoscatto a casera del Medico (02 novembre 2016)

Autoscatto a casera del Medico (02 novembre 2016)

Nessun panorama

Nessun panorama

Dopo la lunga pausa ristoratrice riprendiamo il cammino. Scendiamo fino a prendere il sentiero CAI 985 che, dopo uno spartano capitello, comincia la sua ripida discesa verso la pianura. Nel frattempo ci lasciamo le nuvole alle spalle e la temperatura comincia a salire.

Inizio della discesa

Inizio della discesa

Si intravede qualcosa

Si intravede qualcosa

Spartano capitello

Spartano capitello

Arrivati al secondo bivio che s’incontra, deviamo a destra per inserirci nel sentiero della Val d’Aga, portandoci dopo una breve risalita sul versante Ovest della valle dell’Ossena. Da qui ancora abbastanza velocemente perdiamo quota mentre Marco ci fa notare un masso e una traccia dove si potrebbe tornare alla Bornass; da ricordare, chissà che non torni utile per un giro più corto.

Le tabelle sono presenti a ogni bivio

Le tabelle sono presenti a ogni bivio

Bolli CAI

Bolli CAI

Nuovamente il santuario

Nuovamente il santuario

Tagliamo nuovamente la strada asfaltata, prima su un tornante e poi su un rettilineo, e giù ancora quasi diritti fino all’altezza del santuario. Qui altra deviazione verso destra e ancora dietro a Marco. Dobbiamo perdere un centinaio di metri e fra una larga traccia che passa fra vecchie stradine, mulattiere e campi, segnata a volte con i bolli arancioni come quelli trovati all’inizio, eccoci nuovamente in prossimità delle auto.

Ci si abbassa velocemente

Ci si abbassa velocemente

Quasi all'altezza di Madonna del Monte

Quasi all’altezza di Madonna del Monte

Di rientro

Di rientro

Ampi prati e la pianura poco sotto

Ampi prati e la pianura poco sotto

Un bel giro passando per il colle San Giorgio, partendo veramente dalla pianura per finire nei bei vecchi pascoli del Piancavallo. In più con la merenda del campione e la compagnia giusta n’è uscita una giornata fantastica!

Mappa dell'escursione

Mappa dell’escursione

Annunci

3 risposte a “Dal colle San Giorgio alla casera del Medico

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...