Cinque Torri, uscita “no stress”

Dopo tanto tempo eccoci nel cuore delle Dolomiti dove l’uscita di inizio stagione in Cinque Torri è quasi sempre, per Michele e me soprattutto, diventato un classico. Siamo oggi in quattro contando Sergio e Marco, e per quest’ultimo è la prima volta che viene a divertirsi sui famosi grandi picchi. La giornata è stupenda ed essendo lunedì non c’è nessuno, siamo i soli. Incredibile pace e tranquillità tutt’attorno, guardando panorami maestosi a 360 gradi. Ci prepariamo all’auto lasciando gli zaini in auto, tanto l’avvicinamento è praticamente nullo, e ci dividiamo in due cordate per la prima salita: Miki e Sergio se ne vanno sulla Torre Inglese mentre Marco e io attacchiamo la Quarta Bassa per poi proseguire sulla Alta.

Dolomiti

Dopo esserci legati comincio la salita da primo partendo dallo spigolo Sud. Salgo seguendo gli spit fino alla famosa nicchia dove solitamente si sosta. Sospiro, sbuffo, tremo, la testa non gira ma per fortuna questa parte di variante la conosco e so che è assolutamente alla mia portata. Rinvio a ogni placchetta lucida che incontro e oltre la sosta decido di seguire proprio queste che salgono ancora dritte visto che non l’avevo mai fatto. Le difficoltà restano sempre sul IV con un movimento di IV+ (qualcuno ha dichiarato la variante, come avevo già scritto, di V- ma per me non è assolutamente così) mentre comincio a saltare le protezioni sentendomi sempre più sicuro. Potrei in qualunque momento puntare alla sosta a sinistra, dove le due torri si incontrano, ma salgo fin che posso e poi con un facile traverso mi decido per la svolta.

Recuperando Marco alla sosta fra le due torri Quarta

Marco mi raggiunge dopo qualche minuto e gli dico di partire. Si sposta sulla Alta e inizia la progressione. Sale piano ma bene. Non dico nulla se non dove troverà un paio di chiodi e di unire i due tiri. Qui la roccia è bella e ben articolata, ci si protegge con friends senza problemi e il compagno ne butta dentro qualcuno. Quando mi chiama sono decisamente più rilassato e arrivo sulla cima della torre senza alcuna difficoltà mentre vediamo Sergio e Michele che si avvicinano alla Torre Barancio.

Marco sulla parete della Quarta Alta

Seconda Torre

Torre Quarta Alta

Dopo la discesa in doppia decidiamo d’andare a mordere le caviglie ai due amici. La via di Dibona che sale nel mezzo della Seconda Torre mi attendeva e solo con il tracciato della relazione, senza alcun scritto, siamo nuovamente appesi. Saliamo anche qui a comando alternato, con il primo tiro che tocca a me. La roccia è incredibilmente compatta, bella e senza l’unto che si può trovare sulla Lusy, verticale e con difficoltà abbastanza continue. Il primo tiro è un bellissimo IV con un passo di IV+ nei pressi della nicchia. Il secondo tiro ha le medesime difficoltà anche se l’arrampicata in fessura non è banale e richiede attenzione. Da secondo mi permetto di provare la fessura più a destra che arriva sicuramente al quinto e forse forse… e alla sosta con Michele, che abbiamo raggiunto, ci ripromettiamo di tornare per rifarla.

Calata dalla Quarta Alta

Prima lunghezza della torre Barancio

Dalla prima sosta della torre Barancio

Sergio sul secondo tiro

I tre tiri seguenti perdono un po’ di difficoltà anche se qualche passo di quarto rimane e la dolomia su cui s’arrampica è qualche cosa di fantastico. Sicuramente la più bella di tutte le torri! Sulla cima una stretta di mano e poi iniziano le manovre per la lunga calata da 50 metri che deposita alla base della parete esattamente sul lato opposto a quello di salita.

Michele al quarto tiro

Quarta lunghezza

Dalla cima della Barancio

Calata

E’ l’una. Lo stomaco brontola. Siamo molto indecisi se fare un’altra vietta veloce ma poi la fame e la voglia di birra, accompagnate dallo scazzo di una giornata senza stress e fin qui perfetta, ci fanno tornare alla macchina e poi al conosciuto bar dove passeremo un’ora buona a raccontarcela come i più rilassati dei turisti. Insomma, giornata piacevolissima, alla grande.

Panorama sulla Tofana

Autoscatto

Relazione Torre del Barancio

Relazione Torre Quarta Alta con variante iniziale

Annunci

Una risposta a “Cinque Torri, uscita “no stress”

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...