Da Borgo Maren alle casere del Pizzoc: l’allenamento “definitivo”

Solito giro o quasi. Sempre con Zoe sono a Borgo Maren pronto per salire per il mio solito allenamento benché non abbia ancora cominciato nulla di specifico perché l’unico progetto futuro è ancora troppo distante e, oltre a non parlarne, nemmeno ci penso. Partiamo subito di buon passo dal piccolo paese e prendiamo la strada che ci porta verso il piccolo gruppo di abitazioni che formano la frazione di Valscura. L’autunno sta arrivando piano piano, senza fretta.

Inizio dell’escursione/allenamento

Incontri ravvicinati a Borgo Maren

Sulla strada per Valscura

Quando arrivo nei pressi dell’acquedotto salgo a sinistra per la mulattiera e poi, sempre stando a sinistra su un bivio dove i bolli ora rossi e ora blu non lasciano comunque dubbio, sempre a sinistra su per il sentiero. Ogni tanto la pendenza mi fa tirare il fiato mentre la cagnolina mi fa quasi sbroccare con i suoi sbadigli.

Lungo il sentiero nel bosco, il sole filtra fra gli alberi

Giungo alla Madonna delle Agnelezze dove mi concedo un sorso d’acqua. Poi via di nuovo ma dopo pochi metri, sul belvedere, mi fermo per lo spettacolo che mi si para davanti: una giornata tersa dove si possono vedere i laghi di Revine, l’Adriatico, i colli Euganei. Stupendo.

Madonna dell’Agnelezze

Lago di Revine coperto dalla sua soffice coperta

Colli Euganei

Mare Adriatico

Mi lascio alle spalle gli alberi ed il bosco e comincia la salita lungo i verdi. La bella dorsale mi fa avanzare al sole però un vento freddo fa poca voglia di fermarsi anche quando il lago di Santa Croce fa bella vista con le Dolomiti. Un’occhiata all’orologio. Ottimo passo.

Il sole scalda fuori dal bosco

Salendo la dorsale

Vecchio cippo

Lago di Santa Croce e Dolomiti

Continuo sul sentiero E7, veloce, mentre il fiato si fa sempre più corto. Quasi giunto sul punto più alto della giornata mi devo fermare qualche secondo a boccheggiare, poi su di nuovo. Controllo il tempo: un’ora e ventisei minuti per circa 1150 metri di dislivello, il mio personale. Con il sorriso mi vesto e mi scatto una foto sulla spalla del Pizzoc, nei pressi delle casere. Poi mi concentro un attimo su Zoe e infine inizio la discesa.

Sul punto più alto, lungo la spalla Nord-Ovest del Pizzoc (24 ottobre 2017) – circa 1500 metri slm

Zoe scruta l’orizzonte

Casere Pizzoc

Inizio del rientro

Scendendo do sfogo alle gambe che oggi girano a 1000 e così la corsa viene quasi naturale. Quando trovo il bivio per il sentiero CAI 981 mi dico perché non fare la svolta. Non ho mai fatto questo tratto e così d’istinto mi butto.

Tabella

Sguardo sulla pianura

Deviazione lungo il sentiero CAI 981

Il tratto che va dalla casera Taffarel a quella di Cadolten non l’avevo mai fatto e lo trovo piacevole benché lo attraverso velocemente. Poi da Cadolten prendo la traccia che scende verso destra. Poco dopo le foglie coprono la traccia che qui è decisamente meno marcata che non sul sentiero di salita, ma comunque la discesa è logica. Un minimo di attenzione perché con questo fondo e correndo la scivolata è dietro l’angolo.

Casera Taffarel

Casera Cadolten

Ripida discesa

Arrivo a ricongiungermi con il tratturo fatto salendo appena sopra al belvedere. Ormai non mi resta che continuare fino alla macchina mentre Zoe non sbadiglia più da un pezzo.

Nuovamente sul sentiero di salita

Messaggi

Case a Valscura

La chiesetta di Borgo Maren

Alla fine, con la piccola deviazione a formare un anello a metà percorso, questa escursione la userò ben volentieri come giro d’allenamento definitivo. Bell’uscita che consiglio anche a chi vuole farsi un giro appena sopra la pianura.

Vuoi la traccia GPS di questa escursione o maggiori informazioni a riguardo? Mandami una mail all’indirizzo ritornoao@gmail.com

Pubblicità

8 risposte a “Da Borgo Maren alle casere del Pizzoc: l’allenamento “definitivo”

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

  2. Pingback: Ultima sul Pizzon [foto] | RITORNO ALLE ORIGINI·

  3. Pingback: Allenamento da Borgo Maren alle Casere Pizzoc [foto] | RITORNO ALLE ORIGINI·

  4. Pingback: Casere Pizzoc [foto] | RITORNO ALLE ORIGINI·

  5. Pingback: Allenamento a casere Pizzoc [foto] | RITORNO ALLE ORIGINI·

  6. Pingback: Fregando la pioggia | RITORNO ALLE ORIGINI·

  7. Pingback: Poco tempo… | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...