L’ultimo monte… di Mezzo

Guardando dalla pianura la dorsale che va da Caneva a Montereale Valcellina, il monte di Mezzo era l’unica cima che mi mancava da salire. L’avevo anche detto a qualche amico ma allo stesso modo avevo sempre rimandato l’andarci. Nessuna spiegazione in merito, semplicemente non avevo mai avuto o non avevo mai cercato l’occasione. Così il 27 novembre mi decido e parto, ma non prima d’aver controllato che al poligono di tiro di Cao-Malnisio non ci sia qualche esercitazione…

Prime luci a Glera, borgata di Giais (Aviano – PN)

Alba

La salita è quella classica che porta fino a casera Giais, da Glera, seguendo il sentiero CAI 986 e passando per la casera Palussa. Fino a quest’ultima niente neve, solo freddo e la solita pendenza da far venire il fiatone, poi il manto bianco comincia a farsi vedere fino a coprire tutto mentre il respiro torna regolare.

Il sole fra i rami

Caldi colori del primo mattino

Casera Palussa

Casera Palussa

Giochi di acqua e ghiaccio

Sui pendii sopra la Palussa compare la neve

Durante la salita ho la fortuna d’incontrare anche una coppia di cervi che scendono tranquilli i pendii mentre arrivato alla Giais lo spettacolo che regala il mare infiammato dal sole è unico. Con le poche possibilità che ho provo a fare uno scatto ai palazzi di Lignano e qualcosa esce.

Cervi

Cervi

Sull’unico canalino che s’incontra durante la salita, un po’ d’accumulo di neve

Casera Giais

Monte di Mezzo

27 novembre 2017, autoscatto a casera Giais

La penisola di Lignano

Dopo qualche minuto di riposo riprendo la salita. La traccia non è battuta e la neve riportata dal vento in qualche punto supera i 30 centimetri. Un po’ di fatica per raggiungere la forcella e poi devio decisamente a destra per risalire il pendio che mi porterà alla cima sprofondando in qualche buca qua e là.

La neve aumenta

Ometto d'intersezione fra i sentieri 986 e 988

Ometto d’intersezione fra i sentieri 986 e 988

Verso la cima, poco oltre la forcella (qui non ci sono sentieri nemmeno in estate)

Gruppo del Cavallo, con la Manera ed il Laste nel mezzo

Sulla cima in bella mostra ci sono soprattutto Duranno e Preti, ma non solo. Il panorama è veramente spettacolare!

Svettano il Duranno e i Preti

Sulla cima del monte di Mezzo, panorama verso l’Adriatico

Dopo 10 minuti a fare foto comincio la discesa. Questa volta la neve aiuta e filo via veloce. Arrivato in casera, oltre a qualche cubetto di cioccolato, visto che la fame non è poca mi concedo un Bivo prima di continuare. Poi via, veloce verso la pianura, contentissimo d’aver salito anche l’ultima cima che mi mancava delle “mie” montagne.

Ripercorrendo le mie tracce

Sguardo verso le Alpi Giulie

Pausa pranzo con vista privilegiata

Veloce, la neve aiuta!

Quasi in pianura

Vuoi la traccia GPS di questa escursione? Mandami una mail all’indirizzo ritornoao@gmail.com

Pubblicità

Una risposta a “L’ultimo monte… di Mezzo

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...