Prima dell’anno: casera Costa Cervera

Secondo giorno dell’anno e prima uscita in montagna. Inizialmente volevo salire alla casera Val de Friz ma mentre sono in macchina cambio destinazione e decido per un percorso comunque lì vicino ma senza una buona motivazione sul perché. Mi fermo quindi in via Botola a Coltura (Polcenigo – PN) dove lascio la macchina e mi incammino dove un segnale non lascia dubbi sul divieto, comunque impossibile, di transito se non a piedi.

Quasi alla fine di via Botola, ecco il cartello di divieto d’accesso dove ha inizio il sentiero

Le nuvole ostruiscono la luce del sole e tutto rimane cupo. Salgo nella semi oscurità fino al Bar da Stale tramite il sentiero rimesso a posto (credo) dal gruppo che va in mountain bike “Ciclo Team Gorgazzo” e che sale lungo la val del Landre. Poi invece ecco le tabelle e i bolli bianco/rossi del CAI che danno inizio al sentiero CAI 981 e 982.

Il Toriòn imbiancato visto da poco sotto il Bar da Stale

Bar da Stale abbandonato a se stesso

Tabelle CAI

Dopo la fatiscente struttura il sentiero comincia a salire ripido sul lato opposto della valle con tornanti che danno la classica forma a zig zag al tratturo. Poi ecco le altre tabelle: a destra continua il 982 mentre a sinistra il 981. Imbocco la seconda opzione e vado via tranquillo. Ogni tanto mi ritrovo a camminare sull’antico lastricato che compare e scompare d’improvviso e quasi ci si chiede dove siano finiti alcuni grossi massi. I ruderi di un vecchio ricovero mi fanno viaggiare indietro con la mente. Un piccolo torrente ingrossato dalla neve depositata sulla dorsale crea una cascatella su un terrapieno, anch’esso eretto chissà quanto tempo fa. Tutto m’è famigliare ma tutto mi sembra quasi una scoperta.

Il lastricato del sentiero CAI 981

Ruderi

Il vecchio terrapieno, o briglia, con la cascata creata dal discioglimento della neve soprastante

Il bosco lascia spazio a qualche panorama verso le Alpi Giulie e la pianura. Poi ecco anche il Toriòn imbiancato. Un cervo corre via mentre in qualche punto le foglie sono coperte da una patina bianca che nasconde del ghiaccio vivo, duro e liscio come il marmo. Presto molta attenzione e infine di colpo ecco la neve e la strada sulla dorsale sopra Polcenigo.

Alpi Giulie

Toriòn (o Torrione)

Cervo

Ghiaccio

Fossili

Faccio attenzione ad attraversare anche questo tratto dove qualche giorno addietro sono passate le auto e dove anche qui tutto è diventato scivoloso. Fortunatamente subito diparte la continuazione del sentiero. I bolli oggi sono coperti ma conosco benissimo il luogo. Giro attorno ad un colle per poi risalirlo e di colpo eccomi appena sopra alla casera (o malga?) Costa Cervera. Una foto alla Manera che sbuca come un fantasma, ma grandiosa, e poi giù di corsa verso il riparo che offre la struttura poco distante.

La strada sulla dorsale e la “lama” ghiacciata

Vento, pioggia, neve e freddo

Ancora fossili

Cima Manera, gruppo del Cavallo

Casera Costa Cervera

Panorama verso la pianura

M’infilo sotto la tettoia, un’autoscatto e una tazza di tè bollente. Sorseggio lentamente guardando fuori intontito dal silenzio e dalla pace che mi circonda. Sto divinamente. Penso a questo inizio 2018 e sorrido piacevolmente. Dopo un quarto d’ora mi preparo e do inizio alla discesa.

Autoscatto alla malga

Pace e silenzio

Seguo la strada tagliando di netto i primi tornanti e poi via lungo il sentiero che mi porta alla lama ghiacciata. Ora seguo le mie tracce appena accennate sulla neve dura per poi stare nuovamente attento al ghiaccio trovato salendo. Passata la zona “pattinabile” devo solo lasciar andare le gambe mentre lo sguardo volge ora sul sentiero e ora sul panorama a valle e in un attimo sono nuovamente alla macchina.

Lasciando la casera

Scendendo, vista verso valle

Sentiero CAI 981

Un bel giretto per iniziare alla grande il 2018. Mille metri di benessere non solo fisico. Spero sia un buon preludio.

Mappa dell’escursione

Una risposta a “Prima dell’anno: casera Costa Cervera

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...