“Via Mazzorana – Del Torso” alla torre Wundt

Fine luglio e come l’anno scorso s’è fatto ben poco di vie in montagna. In fin dei conti la testa è rivolta alle Alpi Occidentali, quei massicci che stregano l’anima a noi che non siamo abituati a certi luoghi. Però alla fin fine con il buon Marco decidiamo d’andare a farci un giro nei Cadini di Misurina per una classica sulla torre Wundt che da tempo avevo in testa. L’amico non è mai stato in questa zona e mentre saliamo il sentiero che porta al rifugio Fonda Savio la maestosità del posto lo rapisce.

Si inizia a camminare

L’inconfondibile Croda Rossa

Entrati nell’antico cadino glaciale ecco aprirsi lo spettacolo delle numerose torri che salgono verticali al cielo. Un parapendio a motore ronza sopra di noi, sfiorando le punte delle guglie e volteggiando a suo piacimento, felice; o almeno questo vogliamo credere. Il passo allenato ci porta fino all’attacco della via in men che non si dica e in breve siamo legati e pronti ad arrampicare.

C’è chi vola

Nei Cadini di Misurina

Il chiodo all’attacco della via

Saliamo in alternata, prima io e poi lui, senza guardare quale tiro spetta a chi. I primi metri sono sempre i peggiori per me, poi il peso della gravità che spinge di più nella mente che sul corpo viene meno e riesco a salire decentemente. La roccia va da una qualità estremamente bella ai classici gialli dolomitici che fanno sempre un po’ impressione quando ci si ritrova in mezzo.

Marco nel primo tiro

Il secondo tiro

Terza lunghezza

Marco su L4

Non manca nemmeno un punto di sosta umido e verdeggiante di muschi senza consistenza, ma in fondo qui non ci dobbiamo stare molto, solo il tempo di un nostro passaggio che non lascerà il segno. Infine due lunghezze dove la logicità della via si esaurisce su una cengia detritica e un divertente camino su un altro versante e dove sopra ci aspetta la cima dell’imponente torre.

Nell’umida nicchia

Marco mi assicura dalla nicchia, mentre il bolzanino che segue recupera la moglie

Tre Cime di Lavaredo

Le Tre Cime di Lavaredo dalla cima della torre

Una stretta di mano, sorrisi, le Tre Cime di Lavaredo come sfondo. Ci fermiamo ad ammirare il panorama che si gode da quest’angolo di Dolomiti. Le macchine luccicanti al sole vicino al rifugio Locatelli ricordano che sotto a quei blocchi di roccia tanto fotografati e amati c’è un formicaio umano che noi spesso non tolleriamo, ma in questo momento il pensiero scivola via sulla bellezza che ci circonda.

Panorama sui Cadini

In cima

In cima

La discesa ci fa un po’ penare, anzi, più che penare ci fa rimanere incollati alla Wundt per più tempo di quello che noi immaginavamo. Poco importa, è solo questione di cambiare punto di vista e gioire della salita fino all’ultimo sasso pestato.

Prima calata

Funghi dolomitici durante il rientro

Ritornati alla base della torre invece di scendere ci dirigiamo al rifugio. La fame ha il sopravvento e prima di rientrare non possiamo non concederci un piatto tipico locale per completare al meglio una giornata già stupenda.

Il meritato piatto

Torre Wundt

Torre Wundt

RELAZIONE “via Mazzorana – Del Torso” alla torre Wundt

Ripetitori: Andrea Favret e Marco Redolfi Riva

Data: 30 luglio 2018

Zona: Cadini di Misurina

Cima: torre Wundt, 2517 metri slm

Parete: Sud

Sviluppo: 210 metri

Dislivello: 175 metri

L’attacco si trova nel punto più alto delle ghiaie che si notano anche del rifugio Fonda Savio, sotto alla torre. Alla base due chiodi, uno spezzato.

Primo tiro. Si arrampica lungo la fessura/diedro, usufruendo maggiormente delle bella roccia di destra (II poi IV-). Poco prima della sosta si raggiunge una zona di roccia rotta a causa di un crollo avvenuto da pochi anni, qui o si sale direttamente prestando molta attenzione (IV+) oppure si devia a destra per poi rientrare a sinistra su terreno sporco ma con roccia migliore (III+). 35 metri

Secondo tiro. Si sale direttamente il piccolo strapiombo (IV) per poi continuare lungo la spaccatura fino alla sosta (III). 20 metri

Terzo tiro. Arrampicare lungo i gialli a destra della fessura fino al cordone (IV) per poi proseguire più a destra fino al terrazzo ove si sosta (III+ e II). 25 metri

Quarto tiro. Alzarsi fino al camino (elementare) per poi arrampicare la parete di destra (IV- poi III) fino ad un primo terrazzo. Qui continuare per l’ampia spaccatura poco a destra (IV, porre attenzione alla roccia) fino alla sosta in un’umida nicchia. 35 metri

Quinto tiro. Traversare a sinistra per tre metri (III) e risalire il canalino (III) fino a giungere a una rampa invasa dai detriti da percorrere fino a una clessidra con chiodo posti sulla parete che si ha a destra (I). 35 metri

Sesto tiro. Proseguire lungo la rampa senza prendere la traccia di sinistra fin quando si apre a destra un ampio canale di ottima roccia (I) per poi risalirlo fino alla cima (III) e sostare su spuntone. 60 metri

Linea di salita

Linea di salita

Per la discesa scendere verso Nord e disarrampicare lungo la cresta esposta per 6 metri. Calarsi ora con CD sempre verso nord per 25 metri. Proseguire ora con altre 3 calate (15+25+30) oppure disarrampicare con passi fino al II+. Tendere verso la forcelletta che ora si nota a sinistra (faccia a valle) e calarsi ancora di 30 metri grazie ad un cordone oppure continuare a disarrampicare. Poco prima della forcella volgere a sinistra sotto le pareti della torre. Una traccia vi porterà fin sotto a un’altra stretta forca che bisognerà risalire e stando sempre sotto le pareti si guadagnerà un canale che verso Est riporterà all’attacco.

Note. Via non bellissima ma molto logica, con tratti di roccia eccelsa intervallati a tratti decisamente discreti. Tranne le ultime due soste, tutte le altre hanno un sicuro chiodo cementato con anello. Lungo i tiri s’incontrano qualche chiodo e qualche clessidra. Oltre alla NDA portare cordini, qualche friend medio o dadi. Volendo anche solo i panorami valgono la pena di una ripetizione.

Pubblicità

Una risposta a ““Via Mazzorana – Del Torso” alla torre Wundt

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...