Camino Carugati e diedri Sandi

Bella giornata con “il Baffo” a Teolo, lungo il camino Carugati per poi proseguire sul diedro Sandi.
Piacevolissima arrampicata, giornata perfetta, roccia sublime.
Ci siamo proprio divertiti!
A voi foto e relazione.

Ripetitori: Cristiano Muraro e Andrea Favret

Data: 13 settembre 2019

Zona: Colli Euganei – Teolo (PD)

Parete: Sud-Est

Sviluppo: 155 metri

Dislivello: 130 metri

Per arrivare all’attacco bisogna lasciare l’auto al parcheggio che s’incontra scendendo da Teolo verso Castelmonte sulla propria sinistra, poco dopo il cimitero. Da qui prendere il sentiero e aggirare a sinistra il colle e oltrepassare una piccola cengia sotto la parete attrezzata. Ci si trova di fronte un gran diedro dove sale la via.

Primo tiro. Salire la rampetta che porta fino al camino (III) e poi risalire questo fino a un grosso anello (IV con passi di IV+) dove delicatamente ci si sposta a sinistra per circa tre metri sino alla sosta (III). 35 metri

Secondo tiro. Spostarsi a sinistra fin oltre lo spigolo e risalire per roccia non eccelsa fino all’albero (III). Proseguire verticalmente per qualche metro e dal primo golfare obliquare verso sinistra su placca sporca ma con ottima aderenza fino alla sosta sotto ad un diedro accennato (IV delicato). 20 metri

Terzo tiro.  Arrampicare il diedro accennato che poco sopra si apre (III+) e si prosegue seguendo i resinati con difficoltà altalenanti ma con passaggi sempre ben ammanigliati (III e IV) per poi sostare leggermente a sinistra rispetto alla verticale tenuta. 30 metri

Quarto tiro. Risalire ora il magnifico diedro fino ad un tetto che lo chiude (IV) e superare quest’ultimo che crea uno strapiombo (V-) per poi arrivare alla sosta dopo una breve placca delicata (V-). 40 metri

Quinto tiro. Attaccare ora un’altro bel diedro a destra della sosta fino al suo termine (IV) e poi per facile canale fin sotto alla cima (III) che si raggiunge superando un muretto di mattoni (III). 30 metri

Per la discesa prendere il sentiero che si ha di fronte, scendere di fianco alle varie pareti piene di monotiri ed in breve si è all’auto.

Note. Via divertente, roccia eccelsa ma da stare attenti se non si è mai stati sulla trachite. Per salirla, oltre al materiale per attrezzare le soste, bastano una dozzina di rinvii e una corda singola da 50 metri. I primi due tiri fanno parte della via aperta dai coniugi Carugati (assieme a Berti e Rossi) per poi seguire una serie di diedri, i Diedri Sandi.

Una risposta a “Camino Carugati e diedri Sandi

  1. Pingback: Lista trekking, escursioni e passeggiate | RITORNO ALLE ORIGINI·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...